Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali sta procedendo con la posa dei cartelli lungo il percorso, interpretato dalle rilevazioni compiute dall' Associazione Europea delle Vie Francigene di cui il Comune di Bollengo ne è entrato a far parte ufficialmente.

La Via Francigena è un itinerario che appartiene alla storia, una via maestra percorsa in passato da migliaia di pellegrini in viaggio per Roma.
La storia narra che fu Sigerico, Arcivescovo di Canterbury, recandosi a Roma in visita al Papa Giovanni XV, a segnare l’inizio del cammino, noto come Via Francigena, determinando la nascita di uno dei più importanti itinerari di pellegrinaggio.

La Via Francigena non è soltanto un importante itinerario di pellegrinaggio che coinvolge un'ampia fascia del nostro territorio, ma anche un’occasione unica di scoperta e conoscenza dei luoghi che tocca, dei loro tesori e delle opportunità che offrono: un patrimonio fatto di cultura, arte, storia, natura e senso dell’ospitalità.

La via Francigena a Bollengo:
Il percorso si svolge attraverso Bollengo e le sue campagne e prosegue innalzandosi tra le colline regalando bei panorami sulla valle e poi sul Lago di Viverone

Dal centro di Bollengo attraversiamo la Via Ricca, la caratteristica via principale, che percorriamo fino alla Chiesa Parrochiale di Sant'Eusebio, dove giriamo a destra per Via Gaida, quindi svoltiamo per la Strada Bredda, che costeggia il cimitero, e continuiamo per Palazzo Canavese seguendo un bel tratto panoramico fino ad arrivare a Piverone, caratteristico villaggio dal quale si scorge il Lago di Viverone.